Nasce ‘Proposte per la Lombardia’, la piattaforma di partecipazione al progetto di Umberto Ambrosoli

Il percorso di coinvolgimento dei cittadini lombardi al progetto di governo della Regione parte oggi. Tutti possono contribuire alla definizione degli argomenti, delle priorità e delle iniziative concrete che troveranno spazio nel progetto di Umberto Ambrosoli, candidato alla Presidenza di Regione Lombardia per il centrosinistra.

“Costruire il progetto per amministrare la Lombardia, definire le linee guida che dovranno segnare lo sviluppo della Regione e individuare le priorità dell’azione di governo sono tappe di un percorso da condividere con i cittadini.” È con questa convinzione che Umberto Ambrosoli presenta “Proposte per la Lombardia”, la piattaforma con cui cittadini, associazioni e comitati possono concretamente concorrere alla definizione del progetto della nuova Lombardia, insieme agli esperti e ai tecnici al lavoro con Ambrosoli.

Attraverso il sito web www.proposte.ambrosolilombardia2013.it, basato sul software LiquidFeedback (LQFB), i cittadini hanno infatti la possibilità di formulare e sottoporre idee e proposte, dare suggerimenti, votare le proposte presentate oltre ad assegnare deleghe nelle varie fasi del percorso. Questo consentirà a tutti i cittadini, alle energie sane e migliori della Regione, di partecipare alla costruzione del progetto sulla base delle proprie competenze e attitudini, a prescindere dalle appartenenze ideologiche.

“Fin dalle primarie del patto Civico per la Lombardia abbiamo avviato un processo di ascolto del territorio per una costruzione partecipata del nostro Progetto per la Lombardia – commenta Umberto Ambrosoli – e ora, con questa iniziativa online, vogliamo ulteriormente lanciare e promuovere un metodo di lavoro condiviso”.

“Sono convinto che per voltare pagina – ha continuato il candidato del centrosinistra – e dare un nuovo senso alla politica occorra mettere in condizione i cittadini di essere ascoltati e di vedere prese in considerazione le loro proposte. Per questo abbiamo deciso di creare un percorso partecipativo che sul web, negli incontri pubblici e nei luoghi di discussione, si ponga in netta contrapposizione a un sistema del decidere accentrato e poco condiviso come quello messo in atto negli anni scorsi da chi ha amministrato la Regione. Chiediamo ai cittadini lombardi di diventare protagonisti attraverso un metodo nuovo che diventerà paradigma del nostro modo di governare la Regione: per i cittadini e con i cittadini lombardi”. “Enti locali, società civile e cittadini – ha concluso Ambrosoli – saranno dunque assi portanti della legislatura e interlocutori costanti di chi sarà chiamato a prendere decisioni importanti per il loro futuro.”

LiquidFeedback è uno strumento di deliberazione online -  già sperimentato in Italia da movimenti, liste civiche e nella trasmissione Servizio Pubblico di Michele Santoro – che dà la possibilità di formulare e sostenere idee e proposte e di formulare suggerimenti oltre che di assegnare deleghe nella fase di votazione delle proposte.

Sulla piattaforma “Proposte per la Lombardia” la selezione delle proposte ammesse al voto online e la votazione finale di tali idee spetterà agli stessi partecipanti. Al termine del percorso si “eleggeranno” le idee-proposte da affidare al candidato Presidente; queste proposte contribuiranno alla formazione delle decisioni di governo della Lombardia. La piattaforma prevede infatti la possibilità per Umberto Ambrosoli e per i candidati consiglieri della coalizione di esprimersi sulle proposte elaborate e votate dai cittadini, rendendo pubblico l’impegno ad accoglierle in tutto o in parte o motivando le ragioni di un eventuale dissenso.

Le proposte possono essere presentate in due sezioni: “politiche regionali” e “proposte per i territori”, la prima dedicata alle scelte che riguardano l’intero ambito regionale, la seconda per mettere a fuoco proposte con forte riferimento a problematiche specifiche del territorio.

La prima sezione è suddivisa in 10 aree tematiche (più una a tema aperto): queste vanno dallo sviluppo alla sostenibilità, alla mobilità, alla salute, alla scuola, alla cultura, all’Expo, all’agenda digitale e alla partecipazione, ai temi della parità e del  federalismo.

Va precisato che le aree proposte non coprono l’intera gamma delle politiche e dei compiti della Regione, ma che l’intento è stato quello di partire dall’articolazione del programma di Umberto Ambrosoli nella prospettiva di poter arricchire progressivamente, con nuove aree, la piattaforma via via che gli stessi partecipanti concentreranno la loro attenzione su ulteriori temi. Ancora più importante è sottolineare che mettere a disposizione, già durante questa fase elettorale, così sacrificata nei tempi, la piattaforma per raccogliere proposte dai cittadini, assume per Umberto Ambrosoli il valore di una sperimentazione che potrà completarsi e consolidarsi dopo il voto, fino a diventare parte integrante dell’approccio partecipato che intende adottare per il governo della Lombardia.

Considerando la brevità della campagna va ricordato che la piattaforma di Proposte per la Lombardia permette inoltre una modalità di partecipazione più leggera: è possibile infatti partecipare anche soltanto alla fase di voto delle proposte che hanno superato l’iter di selezione e messa a punto. È anche possibile delegare persone più esperte o fidate per partecipare all’elaborazione e alla votazione su propria indicazione.

La piattaforma di partecipazione è realizzata e gestita da Fondazione RCM-Rete Civica di Milano, in collaborazione con il Laboratorio di Informatica Civica dell’Università degli Studi di Milano.