Scandalo clinica Maugeri: il commento di Umberto Ambrosoli

Le informazioni circolate sulla stampa riguardo alla chiusura delle indagini sullo scandalo della clinica Maugeri parlano di ipotesi di reato a carico di rilevanti figure istituzionali.

In merito, Umberto Ambrosoli ha commentato:

“Attendo le decisioni dei magistrati, ma è ormai evidente a tutti che un pezzo importante della classe dirigente di questa regione ha danneggiato l’interesse generale dei cittadini della Lombardia. Le ragioni della mia candidatura stanno tutte qui: l’indignazione per il discredito in cui sono state gettate le istituzioni, la rabbia per i comportamenti opachi che hanno lasciato intendere alla criminalità che la Lombardia poteva essere avvicinata e inquinata.

Ho capito che non serve a nulla avere le mani pulite se le tieni in tasca. Non potevo lasciare la Lombardia nelle mani di una cultura che ha come minimo tollerato la contiguità con comportamenti disonesti, testimoniati da arresti, condanne e scandali. Avvertiamo l’urgenza del cambiamento, abbiamo bisogno di onestà e pulizia come dell’aria che respiriamo.”