Su Stamina Maroni dice che autorizzazioni formali non sono state date? Gravissimo che ci si muova dopo anni, visto che la vicenda era nota da subito

“Il presidente Maroni, in attesa che giovedì arrivi in Regione il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, continua a discolparsi sulla vicenda Stamina. Maroni insiste che Regione Lombardia non ha mai rilasciato autorizzazioni.
E’ vero? Forse.
Quel che è certo, e sotto gli occhi di tutti, è che la Regione non ha mai impedito che accadesse la drammatica situazione in cui ora ci troviamo. Non è pensabile che nell’eccellenza della Sanità lombarda si sia arrivati a tollerare che ogni singolo ospedale possa fare quello che vuole. Per non citare le parole dell’assessore Mantovani che ai parenti dei malati diceva addirittura che quanto avveniva agli Spedali Civili sarebbe stato fatto anche in altri ospedali.
Quante altre sorprese non autorizzate dobbiamo aspettarci dagli ospedali lombardi?
La verità è che la Regione si muove solo dopo che una coraggiosa trasmissione della Rai ha rappresentato all’opinione pubblica la verità sulla vicenda Stamina. Una verità, caro Maroni, che era nota alla Regione Lombardia almeno dal  maggio 2012, cioè da quando era stata ufficialmente riscontrata da AIFA e dal Centro Nazionale Trapianti.
Più che discolparsi perciò, impieghino tempo e intelligenze per capire come sia stato possibile quanto è accaduto e cosa fare perchè non si ripeta mai più”.

Umberto Ambrosoli